ANCHE I NOSTRI AMICI ANIMALI DEVONO POTER PRENDERE IL TRENO!

      

E’ adesso ci mancava anche questa. Ma dico io con tutte le cose che ci sono da fare, con tutti i problemi che ci sono da risolvere adesso mettiamo di mezzo i nostri amici animali.

La presenza di zecche e pulci sui treni è tutta colpa loro? Ma ne siamo proprio sicuri? Intanto non c’è nessuno studio scientifico che lo provi. Dal 1 ottobre Trenitalia ha disposto delle limitazioni molto dure per il trasporto degli animali in treno.

Tempo fa mi trovai a prendere un treno regionale in Calabria. Da Reggio Calabria doveva andare a Villa, un tragitto di pochi minuti. Non vi dico in che stato e in quale degrado erano le carrozze. Non vi dico la sporcizia che c’era, se non stavi attento rischiavi di sporcarti o peggio ancora prendere qualche virus. In passato prendevo spesso il treno ma devo dire che negli ultimi anni la situazione sembra notevolmente peggiorata. Ora che si vuole dare colpa di un tal disagio, sporcizia e degrado a cani e gatti non sta ne in cielo ne in terra. Trenitalia ha problemi molto seri, in primis il mancato rispetto degli orari, con treni perennemente in ritardo, la lentezza nei collegamenti, dovuti ad una linea che definire vecchia è un eufemismo, e la mancanza di manutenzione e pulizia delle carrozze. Se io da Catania voglio raggiungere Palermo (210 km) in treno ci impiegherò 3 ore e 45 minuti (escluso ritardi), in pulman 2 ore e 30, in auto potrebbero bastare meno di 2 ore. Insomma i problemi di trenitalia sono altri, compreso il rischio fallimento come prospettato da un articolo del 20 aprile scorso su Libero mercato. E poi che cavolo di legge  è trasportare animali sotto i 6 kg, dentro un trasportino e con il certificato del veterinario. A certe persone che sporcano, inquinano, o non curano la propria igiene (al contrario di quello che succede ai nostri cagnolini e gattini che noi curiamo ed educhiamo ogni giorno), dovremmo obbligarli a camminare con il certificato del medico curante e trasportarli in delle gabbie?

Ma dico io nel 2008 non abbiamo ancora capito che i nostri cuccioletti hanno uguale diritti degli uomini? Loro ricordatevi hanno bisogno solo d’affetto. Come faccio al mio cane a dirgli: ”non posso portarti con me neanche in gabbietta perchè pesi 6 kg e mezzo”. Ma stiamo scherzando? Piuttosto gli dico andiamo in auto, perchè i treni in Italia fanno sch…!

ANCHE I NOSTRI AMICI ANIMALI DEVONO POTER PRENDERE IL TRENO!ultima modifica: 2008-09-23T17:25:00+02:00da nuvoletta7682
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento