Ciao Alberto…

Oggi 10 Ottobre 2008 mi è arrivata la triste notizia che Alberto il cantante della Mente di Tetsuya, band veneziana famosa in tutta Italia, è venuto a mancare a soli 29 anni per cause ancora da accertare. Mi unisco al dolore dei suoi familiari e di tutti i fan che gli hanno voluto bene e ai quali “Capitan Harlock” ha lasciato tante emozioni…

 

L’ARTICOLO DEL GAZZETTINO:

NOALE Il padre ieri si è rivolto ai carabinieri dopo essersi accorto che il ragazzo non aveva fatto ritorno a casa. Si sospetta un attacco di cuore
Nel parco si è spenta la voce di Capitan Harlock
Il giovane trovato morto in via Gagliardi era Alberto Zanon, cantante del gruppo “La mente di Tetsuya”
Noale

È un giovane noalese l’uomo trovato morto mercoledì pomeriggio su una panchina del parco di via Gagliardi. Completamente sbagliata la pista dello sconosciuto e sbandato proveniente da fuori: Alberto Zanon, questo il nome del ragazzo, viveva in piazza Castello a Noale con i genitori, una delle famiglie storiche della città. Alberto aveva solamente 29 anni: a detta di amici e conoscenti, era un ragazzo estremamente tranquillo, lavorava come magazziniere all’ipermercato del centro commerciale Emisfero di Scorzè. La sua vera passione, però, era la musica. Cantante di talento, era il leader e la voce della celebre band veneziana La mente di Tetsuya, gruppo famoso in tutta la regione, e non solo, per il suo particolarissimo repertorio completamente basato sulle sigle di cartoni animati giapponesi.

Alberto, mercoledì, aveva concluso il suo turno al lavoro alle 14. Arrivato a casa, si era infilato le scarpe da ginnastica ed era andato a correre. Aveva lasciato a casa sia i documenti che il cellulare. Nel parco a due passi da casa, è stato colto da un malore: si è accasciato sulla panchina davanti al pattinodromo, dove è stato trovato intorno alle 17 da una signora a passeggio nel parco.

Solo l’autopsia potrà svelare nel dettaglio le cause del decesso, ma è quasi certo che si sia trattato di un malore. Alberto aveva qualche problema di salute: era asmatico e talvolta soffriva di attacchi di panico, crisi che a volte finivano per procurargli dei malori. I genitori, Aldo, bancario in pensione e titolare di un agriturismo sul Montello, e la mamma Catia Marin, ieri mattina si sono preoccupati nel vedere il letto del ragazzo perfettamente intatto: Così si sono recati dai carabinieri per sporgere denuncia. Lì, hanno appreso la tragica notizia.

Una notizia che ha colpito duramente la città: Noale è ancora sotto choc. Primo fra tutti, proprio il sindaco Carlo Zalunardo: «Siamo tutti vicini alla famiglia Zanon: la perdita di un ragazzo di 29 anni è una tragedia immane». Anche all’Emisfero, dove Alberto lavorava da due anni, colleghi e conoscenti non sanno darsi pace per la scomparsa del giovane cantante. «Una persona stupenda, un ragazzo solare e sempre disponibile ricorda Adriano Zagagnin, direttore dell’ipermercato non riesco ancora a credere che sia capitato a lui, un’ora prima era qui con noi e dopo…». Per la data dei funerali, che presumibilmente si terranno a Noale, si attende il nulla osta del magistrato.

Davide Tamiello 

visita il sito ufficiale del gruppo la mente di tetsuya http://www.lamenteditetsuya.com/ 

Ciao Alberto…ultima modifica: 2008-10-11T01:22:00+02:00da nuvoletta7682
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento